L'invenzione che ho inventato Inbook

L'invenzione che ho inventato Inbook

SCONTO 15%

Titolo: L'invenzione che ho inventato
Autrice: Alice Montagnini
Illustratrice: Rebecca Serchi
Traduzione in simboli: Maria Martometti
Supervisione: Antonio Bianchi, Centro Sovrazonale di comunicazione aumentativa secondo il modello definito dal Centro Studi Inbook
Dimensioni: 26x26
Rilegatura: cartonato
Pagine: 34
Edizione:  I° edizione
Collana: ZIGZAG
Età: da 6 anni
ISBN: 9788894212389
 

Prezzo di copertina: 14,50 €

Sinossi
Tommaso è un bambino creativo e pieno di fantasia, ma nessuno degli adulti attorno a lui sembra capirlo. La mamma, la nonna, la maestra persino il postino di fronte alla sua invenzione restano perplessi, mostrando disapprovazione. Tommaso si sente deluso e incompreso, ma per fortuna c’è la piccola Clara, sua compagna di banco, a spronarlo...

Vincitore del primo premio (sezione studenti) al quattordicesimo concorso per l'albo illustrato inedito Città di Schwanenstadt/ Sulle ali delle farfalle e dei cigni nella versione alfabetica.

L'invenzione che ho inventato è il secondo inbook della collana accessibile  ZIGZAG ideata da Storie Cucite. Questo albo illustrato nella sua versione inbook  ha ricevuto il sostegno dell'Associazione Italiana Mowat Wilson Onlus, un'organizzazione non lucrativa costituita dai genitori i cui figli sono affetti dalla Sindrome di Mowat-Wilson: una rara e grave malattia genetica, attualmente senza cura e ancora poco diagnosticata.

Le Autrici
Alice Montagnini, autrice. Nata e cresciuta sulle rive del fiume Po, nella pianura padana, ora vive a Cento (Fe) con il marito e i loro due gemelli. Agli studi scientifici ha sempre affiancato l'amore per la letteratura per l'infanzia fino a frequentare, nel 2016, Bottega Finzioni, scuola di scrittura del bolognese, dello scrittore Carlo Lucarelli. Sostiene di non essere affetta da adultità. Ama colorare con i pastelli e perdersi in libreria sfogliando albi illustrati.

Rebecca Serchi, illustratrice. La sua passione per l'arte inizia fin da bambina, già ai tempi dell'asilo uno dei suoi passatempi preferiti era disegnare sul tappeto del salotto. Ha frequentato l'Istituto d'Arte di Firenze ed è lì che è nato il suo interesse per il libro e l'illustrazione. Sempre in cerca di nuove ispirazioni; ama la musica, i pesci e i palloncini colorati.